Centro Maternità

In risposta ad una grave emergenza che coinvolge giovani donne in stato di gravidanza, povere e prive di assistenza e di risorse, nasce un nuovo importante programma a Quiha-Mekele.

Un primo servizio di emergenza in questo settore così importante era già in funzione anche se in maniera “arrangiata” in un container, donato a suo tempo, dai fratelli dell’HEWO-Modena.
Un servizio di estrema utilità poiché, con il controllo e il trattamento farmacologico protocollare delle donne incinte affette da HIV si interrompe la trasmissione fetale del virus.

La pressante richiesta di un intervento meglio organizzato e articolato, ha comportato la costruzione di un’apposita struttura essenziale per garantire una regolare e continua assistenza medica e socio-psicologica alle gestanti in disagio durante i nove mesi di gravidanza, onde evitare i rischi per la gravidanza e assicurare la interruzione della trasmissione fetale dell’HIV con il trattamento controllato delle eventuali gestanti affette dal virus, seguendo l’apposito protocollo terapeutico.

Sarà poi effettuato, secondo le esigenze, il parto in un contesto di scrupolosa igiene e l’assistenza post-partum alla mamma e al neonato per la difesa della loro salute e della sana crescita del bambino/a.
Per tale importante servizio di amore gratuito sarà assicurata la collaborazione del locale Ministero della Sanità con l’assegnazione del personale specializzato, delle medicine, del materiale di prima necessità.
Una concreta testimonianza di professionalità, di amore condiviso, di igiene scrupolosa.

Dopo tante tribolazioni e difficoltà e, superate varie lentezze e intoppi burocratici, nel 2015 iniziano i lavori per la realizzazione, nell’HEWO-QUIHA,  del progetto “materno-infantile” anche se in dimensione ridotta rispetto  a quello che era stato richiesto dalla Sanità e dalle esigenze della popolazione; comunque adeguato ai servizi di difesa  della salute e della vita  delle donne incinte e dei nascituri della fascia povera  e svantaggiata di Quiha.

Nel 2017 è inaugurata la nuova maternità all’HEWO Hospital fortissimamente voluta da Franca e Carlo Travaglino, i fondatori dell’HEWO. Il 13 marzo 2017 c’è chi ha avuto la fortuna di essere presente alla nascita del primo bimbo a cui è stato dato il nome, ovviamente, Carlo.